TORNEO "GIARDINO D'ESTATE" 2001 - Lido di Savio

IL TRIONFO DEL BAGNO ELIO

IL MANAGER LORRE E PUDRO IN POSA COL TROFEO

Toro: "Ago, buttala dentro stasera, che io lo butto dentro stanotte..."

UNA GIUSTA PREMESSA La squadra che ha conquistato di giustezza il 1░Torneo "Giardino d'Estate", sponsorizzata dal BAGNO ELIO & ROBY, non Ŕ la vera AFATEAM. La disponibilitÓ dello sponsor e l'indisponibilitÓ di molti giocatori biancobl¨ (che novitÓ !!!) hanno indotto il manager Lorre a rivolgersi al fidato Pudro, che ha reclutato 11 uomini (definiti "mercenari") capaci di entusiasmare le folle e di portare in bacheca l'ambito trofeo...

IL RETROSCENA Pudro, il capitano del BAGNO ELIO vittorioso, ha attraversato in marzo un autentico momento di crisi, tanto da sfogare la sua rabbia, lui che non parla mai, in una triste e-mail inviata a Lorre, che riportiamo integralmente:

IL TUMIDO DIVENTATO TIMIDO: "La storia Ŕ fatta di avvenimenti, rivoluzioni, colpi di Stato e sgradevoli retroscena; ogni persona possiede una storia da vivere e raccontare, e nessuno sa mai cosa il futuro gli possa regalare. 19 Ottobre 2000, qualcosa Ŕ cambiato nel libro colorato della storia di Alberto Albonetti, un incidente, un maledetto incidente, una macchia nera nel libro ha cambiato la vita del"motore"dell'AFATEAM. Una clavicola ridotta a brandelli, un carattere ridotto a zero. Laser, massaggi, gessi, imbragature, hanno fatto in modo che il giovane dagli occhi cattivi potesse tornare in piedi, ma qualcosa a distanza di 5 mesi Ŕ cambiato. Il famigerato"tumido"non esiste pi¨, se gli avversari tremavano per i suoi tiri sordi e dolorosi, ora devono sperare almeno che la palla arrivi in porta con un suo tiro; i contrasti erano il suo pane, oramai sono solo una dura realtÓ da affrontare a testa bassa. Non si sa se il ragazzo"senza voce"possa tornare a urlare dopo un gol o dopo una vittoria, per ora si sa solo che gli altri gli urlano in faccia da quanto Ŕ ridotto a un pupazzo; non fraintendiamo, la voglia e la grinta ci sono e rimarranno per sempre, ma la psiche e la materia sono a volte divise, divise da una barriera invalicabile e la leggenda del"tumido"si Ŕ chiusa come Ŕ iniziata. IN SILENZIO."

Ora che Pudro ha contribuito da capitano alla vittoria del BAGNO ELIO, Ŕ bello ricordare l'augurio del suo manager:

LA ROSA DEI CAMPIONI

 Alex Cappelletti "TURCH"

POR (24)

    -

 Alberto Albonetti "PUDRO"

DIF  (21)

4     -

 Andrea Soglia "BOB"

DIF (22)

3     -

 Max Agostini "AGO"

ATT (27)

 2    11

 Alessio Saragoni

DIF (25)

2     3

 Michele Conti "TORO"

ATT (28)

2     2

 Alessandro Bucci "BULY"

ATT  (20)

2     1

 Stefano Ruscelli

ATT (24)

1     3

 Alen Martinetti

ATT (20)

1     2

 Massimo Altavilla

DIF  (23)

1     2

 Francesco Mirizzi

ATT (27)

1     2

 Manuel Romualdi

DIF  (20)

1     -

MANAGER: Lorenzo Samori "LORRE"

PRESIDENTE: Elio Fucci

 

IL REGOLAMENTO DEL TORNEO: 6 squadre iscritte (BAGNO ELIO, LISUSS, ESPADRILLAS, HOTEL METROPOLITAN, REAL IPSSER, LA PLAYA), 2 gironi da 3 squadre. Eliminata l'ultima classificata di ogni girone. Le rimanenti 4 squadre disputano semifinali e finalissima

GIRONE A

1 agosto 2001: Espadrillas - Lisuss  11-3

3 agosto 2001: BAGNO ELIO - Lisuss  9-0 (pt 3-0) e ritiro degli avversari

Lorre e Filo, a bordo campo, assistono ad un debutto travolgente. La squadra plasmata da Pudro (che si schiera in difesa davanti al portiere Turch) pu˛ contare su autentici talenti: la "roccia" Saragoni, il fantasioso e polemico Alen ma soprattutto Max Agostini, giocatore di livello. Il possente Ago, schierato in attacco, inizia lo show dopo 10 minuti e realizza 7 reti (di cui 4 in 4 minuti dal 22'al 26') mandando in gol 2 volte Alen, senza mai esultare. Gli avversari, modesti e fallosi, alzano bandiera bianca e si ritirano dopo 7 minuti del secondo tempo, incapaci di reagire.

6 agosto 2001: Espadrillas - BAGNO ELIO  8-6 (pt 2-2)

Mancano Ago e Alen ed Ŕ Turch a procurare in extremis un quinto uomo: il suo compagno d'appartamento Stefano, che non gioca a calcio ma ci mette buona volontÓ. La partita comincia con 20 minuti di ritardo e dopo pochi secondi Ŕ proprio Stefano a "inciampare" sul pallone su una punizione a nostro favore facendolo carambolare in rete: leggendario. A inizio ripresa, sul 2-2, Stefano esplode una botta che termina fuori a fil di palo, ma l'arbitro Ŕ l'unico a vederla dentro e assegna il gol fra l'incredulitÓ generale, le proteste avversarie e le risate del manager Lorre. L'Espadrillas Ŕ una buona squadra, giovane, orgogliosa, con ottimi tiratori (fra tutti Pippo, capocannoniere del torneo e Mara) e rovescia il risultato portandosi sul 6-3 (Pudro si fa notare solo per una delle sue terrificanti traverse tumide e la vecchia conoscenza Bob in difesa non Ŕ impeccabile): Ŕ il colpo del ko. Il Bagno Elio, male organizzato, riesce solo ad accorciare le distanze con un puntone di Stefano e due gol dell'avanzato Saragoni (uno meraviglioso di tacco). La sconfitta per 6-8 significa secondo posto nel girone e la semifinale contro l'avversario pi¨ difficile: gli indemoniati napoletani della Playa.

CLASSIFICA: Espadrillas 6 PUNTI, BAGNO ELIO 3 PUNTI, Lisuss 0 PUNTI

SEMIFINALI

8 agosto 2001: Espadrillas - Real Ipsser  7-3

8 agosto 2001: BAGNO ELIO - La Playa  4-3 (pt 2-3)

Lorre e i ragazzi della Playa arrivano al campo nello stesso istante. Il manager se li ricorda bene: l'anno scorso la migliore AFATEAM di sempre riuscý a batterli 4-3 grazie alle magie di Juan Carlos e ad un fantascientifico gol del Capitano. Quest'anno i favori del pronostico sono tutti per i nostri avversari, giunti in semifinale dopo aver dominato il loro girone e forti di un collettivo di altissimo livello. Da noi manca Saragoni, sostituito in difesa dal granitico Massimo. In avanti gioca il pupillo di Pudro (con la vocina da gay a causa del mal di gola), Buly, affiancato da un amico di Ago, il goliardico Michele, per tutti "Toro". Si parte e Toro infila l'1-0 dopo appena 3 minuti. Colpita a freddo, La Playa comincia a macinare gioco e ribalta il risultato, prima del 2-2 siglato da Massimo con una tumida punizione. Innervositi, i nostri avversari premono a fondo, trovano il 3-2 poco prima del riposo e schiacciano il Bagno Elio nella propria metÓ campo alla ricerca del colpo del ko ma Pudro, da vero capitano, salva sulla linea un gol sicuro e scongiura il crollo. Il 2░tempo del Bagno Elio Ŕ tutto all'attacco, ma La Playa ribatte colpo su colpo (tensione altissima: Toro, voglioso di spaccare tutto, si rivolge a Lorre: "Dimmelo quando mancano 5 minuti...") ed Ŕ anche fortunata: a seguito di un fallo, la palla arriva al nuovo entrato Romualdi, che la scaraventa in rete ma l'arbitro annulla non avendo concesso la regola del vantaggio. Il tempo stringe: Massimo (con la maglia strappata in un contrasto falloso) colpisce un palo, la porta della Playa sembra stregata quando a 4 minuti dalla fine il deludente Buly, in mischia, insacca il sospirato pareggio. Un minuto dopo, shoot-out concesso ai biancobl¨: Toro scalpita per battere ma sul dischetto va Massimo, che con un tiro tumidissimo realizza il 4-3. La Playa non ha pi¨ la forza di reagire: il Bagno Elio Ŕ in finale !!!

FINALE

10 AGOSTO 2001, L'ULTIMO ATTO

10 agosto 2001: BAGNO ELIO - Espadrillas  7-6 (pt 1-3)

Ad affrontare il Bagno Elio nella sfida conclusiva Ŕ di nuovo l'Espadrillas. Fra i biancobl¨ l'eroe della semifinale, Massimo, Ŕ indisponibile (aveva un torneo di pesca sportiva...). In compenso rientra Ago, Buly si sposta in difesa e in avanti (idea di Pudro) gioca il lunatico Mirizzi. In panchina, Bob e Toro (che si presenta all'arbitro indossando una parrucca e un'esilarante maglietta bianca con la scritta: "Toro non mollare"). Dopo un riscaldamento pieno di gag, Ŕ l'ultimo arrivato, Mirizzi, a timbrare l'1-0 al 7'. Bob (tumido come sempre) centra il palo e sveglia l'Espadrillas, che si riversa in avanti ma sbatte per quattro volte contro un grande Turch, prima di pareggiare, portarsi in vantaggio e segnare il 3-1 nel recupero del 1░tempo fra gli applausi dei suoi sostenitori. E'Ago ("Anche se ne ho 4 attorno, datemela sui piedi che ci penso io") a riportare il Bagno Elio in partita a inizio ripresa. Il campione biancobl¨, scatenato, segna 3 gol in 5 minuti e capovolge la situazione. Prima di farsi espellere ingenuamente va a segno anche Mirizzi e ora incredibilmente l'Espadrillas si trova sotto di due gol, ma non si arrende e accorcia subito le distanze. Entra Toro, scalpitante come non mai, e realizza in diagonale il 6-4, ma Buly ha le polveri bagnate e spreca molte occasioni. Scampato il pericolo, l'Espadrillas si butta all'attacco e a 3 minuti dal termine segna il 6-5 che riapre la partita. Il Bagno Elio per i minuti finali si affida all'esperienza di Ago, che tiene palla in modo magistrale difendendosi dal pressing avversario fino al 19', quando Mara, il pi¨ talentuoso di loro, calcia il pallone (trattenuto da Ago sul filo dell'out destro della propria trequarti campo) con la forza della disperazione verso la porta di Turch che, sorpreso dal tiro, inaspettato e potente, nulla pu˛. E'il 6-6 e sul Bagno Elio scende il gelo, mentre i nostri avversari, sulle ali dell'euforia, attendono con impazienza di riprendere il gioco. Palla al centro, ultimo minuto. Ago attacca la fascia sinistra, resiste alla carica di due uomini, va verso il fondo e fa partire un diagonale imprendibile che si insacca nell'angolino. E'il gol che decide il torneo, il campione questa volta esulta, si volta verso la curva (?) e festeggia. Il Bagno Elio ha vinto, il trofeo Ŕ in bacheca, gli spettatori applaudono. Una vittoria fortemente voluta da Lorre e Pudro, un bel regalo per il manager nella notte di San Lorenzo...

I CAMPIONI 2001 SIAMO NOI !!!